Oscura metafora del mondo moderno, perennemente immerso in una centrifuga senza fine o mero strumento di "lavoro" per una sexy casalinga nella vita di tutti i giorni?Un viaggio metaforico nel mondo profumato, umido e stropicciato delle lavatrici, interpretate da tre fotografi vicentini con percorsi e approfondimenti artistici individuali.Un grazie ai tre fotografi Andrea Ferrero, Carlo Perazzolo, Studio 28trenta, Lorenzo Rui che hanno contribuito a con le loro interpretazioni fotografiche sul tema e un grazie Costadil e Arkè, due realtà impegnate nella produzione e diffusione di vini e prodotti biologici che hanno offerto degustazioni gratuite dei loro migliori prodotti.Vogliamo inoltre ringraziare tutte le persone che hanno partecipato.
Vi lasciamo al video realizzato da Lorenzo Lui per l' evento ed alle foto del nostro evento.
'Lavatrici Bio Logiche '
css.php